30/01/2023 ore 22:07
Terni: passaggio notturno alla stazione del "Treno della memoria" accolto dalle massime autorità cittadine
La storia si ferma sui binari della stazione ferroviaria di Terni. Il convoglio ferroviario, con a bordo una mostra itinerante che riporta alla memoria il viaggio del 1921 allorquando la salma del Milite Ignoto partiva da Aquileia per arrivare a Roma, la scorsa notte, tra le 3.30 e le 4.30 circa ha omaggiato con la sua presenza il capoluogo umbro. Il treno della memoria, che trasporta il simulacro del Milite Ignoto, nel corso di una sosta tecnica nel suo viaggio da Perugia a L’Aquila (sulla tratta Foligno-Terni), è stato accolto al 'Binario 1' da una rappresentanza di autorità civili e militari locali, dell’Esercito Italiano, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e di varie Associazioni Combattentistiche e d’Arma per poi essere vegliato dalle Forze dell’ordine durante l’intero arco orario della sua permanenza sul suolo ternano. Il viaggio prosegue sulla scia delle celebrazioni dell'anno scorso, in occasione del centenario della traslazione della salma che fu scelta, tra 11 soldati non identificati, da una mamma che si chiamava Maria Bergamas. Alla Stazione di Terni, tra le autorità intervenute, il Sindaco Leonardo Latini ed il Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Davide Milano hanno colto l’occasione per porgere il loro saluto al Generale di Brigata dell’Esercito Italiano Fulvio Poli, dello Stato Maggiore dell’Esercito, che accompagna nel suo viaggio il Milite Ignoto.
15/10/2022 ore 11:20
Torna su