25/01/2022 ore 00:09
Terni: giovani promesse e vecchi sportivi premiati in occasione della "Festa del Veterano"
Gran parata di giovani campioni alla tradizionale "Festa del Veterano". L'evento è stato organizzto dalla Sezione di Terni dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, presieduta da Pietro Pallini. Erano presenti il Delegato Provinciale del Coni Fabio Moscatelli e l’Assessore allo Sport del Comune di Terni Elena Proietti. Nell'occasione sono stati assegnati il premio “Atleta dell’Anno 2020”, non potuto consegnare lo scorso anno a causa del Covid, e “Atleta dell’Anno 2021”. Per il 2020 è stato premiato il ventunenne ternano Alberto Migliosi, campione mondiale a squadre Junior – Canoa – “Discesa Sprint 2019”, assente perché impegnato a Pavia dove frequenta l’Università e dove ora si allena con il Cus Pisa. Hanno ritirato il premio il papà ed il Presidente della Federazione Umbria di Canoa Mauro Pitotti. Il Premio “Atleta dell’Anno 2021” è andato invece alla ventiduenne ternana Angelica Raggi, giovane eccellenza del tennis umbro, considerata tra le migliori 25 tenniste italiane e già al 640° posto della classifica mondiale Wta. Angelica, presente con il papà, ha ringraziato i soci dell’Associazione per il riconoscimento ed in particolare Fabio Moscatelli, suo primo maestro di tennis. Un premio particolare è andato alla giovanissima promessa della scherma, ennesimo frutto del lavoro del Circolo Scherma di Terni, l’undicenne Chiara Anile, campionessa italiana Spada, categoria Bambine che ha ricevuto il premio dalle mani dei tre soci dell’Unione Veterani dello Sport Guido Marchegiani, Giancarlo Miniucchi e Sandro Pinsaglia che a loro volta sono stati omaggiati per aver compiuto 80 anni, sempre da sportivi: un simbolico passaggio di testimone da chi è stato atleta e campione a chi lo sta diventando. C'è stato anche un simpatico fuori programma, con l’esibizione di uno dei tre veterani premiati che, con una serie di flessioni, ha voluto dimostrare come, mantenendosi attivi ed allenati anche da anziani, si possono compiere esercizi che non sempre riescono ai giovani. L’ultimo premio è stato assegnato alla Società rotellistica Euro Sport Club per essersi aggiudicata il Memorial “Mario Pietrini”. A ritirarlo è stato il giovane atleta dell’Euro Sport Club Alessio Rossi pluricampione italiano di pattinaggio a rotelle. A consegnare la coppa il figlio di Mario Pietrini, Mauro ed il dirigente federale Supino Cercarelli, nonché Tesoriere sezionale U.N.V.S. Il Segretario della Sezione Maurizio Catanzani, durante la cerimonia di premiazione ha proiettato le immagini degli atleti premiati insieme al logo dell’Associazione e alla foto del medaglione che riproduce un frammento di vaso etrusco risalente al v° secolo A.C. rinvenuto in una necropoli in località Spina nella valle di Comacchio e raffigurante un guerriero nell’atto di essere premiato per il suo valore. Tale premio è assegnato ogni anno da tutte le Sezioni Unvs d’Italia all’atleta del proprio territorio di riferimento scelto quale Atleta dell’Anno.
27/12/2021 ore 2:45
Torna su