25/01/2022 ore 00:52
Terni, elezioni in Provincia del 18 dicembre: sarà una sfida fra Laura Pernazza e Giampiero Lattanzi
Sono scaduti a mezzogiorno di domenica 28 novembre i termini per presentare liste e candidature in vista delle elezioni amministrative del 18 dicembre che rinnoveranno presidente e Consiglio provinciale di Terni. L’ufficio elettorale, alla chiusura delle operazioni, ha registrato il deposito di tre liste di candidati al Consiglio provinciale e di due nominativi come candidati a presidente della Provincia. Per questi ultimi si tratta di Giampiero Lattanzi, presidente uscente, e di Laura Pernazza, sindaco di Amelia. Le tre liste consegnate rispondono ai seguenti nomi: 1) Provincia Libera; 2) Nuova Provincia Terni; 3) Per la Provincia di Terni. L’ordine nel quale vengono fornite le liste non risponde, al momento, a criteri oggettivi, il sorteggio infatti sarà effettuato, a norma di legge, la prossima settimana dall’ufficio elettorale. L’ufficio stesso da lunedi inizierà le operazioni di verifica per l’ammissione formale delle liste e delle candidature a presidente. Terminate tali operazioni, l’ufficio procederà alla pubblicazione anche sul sito www.provincia.terni.it.
TUTTO SULLE ELEZIONI
Le elezioni del 18 dicembre si svolgeranno dalle 8 alle 20, con seggio elettorale nella sala del Consiglio provinciale di Terni, in Viale della Stazione 1.
Gli elettori
Sono elettori i sindaci e i consiglieri comunali dei Comuni della provincia di Terni in carica alla data delle elezioni.
Gli eleggibili
Sono eleggibili a consigliere provinciale i sindaci e i consiglieri comunali in carica. Il Consiglio ha la durata di 2 anni. Sono eleggibili a presidente della Provincia tutti i sindaci dei Comuni della provincia. Il presidente dura in carica 4 anni.
Elezioni
Per l’elezione a presidente della Provincia, risulta eletto il candidato che consegue il maggior numero dei voti ponderati. L’ufficio elettorale accerta per ogni candidato il numero dei voti attribuiti dagli elettori quindi moltiplica il numero dei voti attribuiti ad ogni candidato per il relativo indice di ponderazione e somma tra di loro i voti ponderati di ogni candidato. Conseguentemente forma la graduatoria dei candidati, proclamando eletto il candidato che ha conseguito il maggior numero di voti ponderati. In caso di parità sarà eletto il più giovane. Per le elezioni del Consiglio provinciale è prevista l’espressione di un voto di lista. Ciascun elettore può inoltre esprimere un voto di preferenza per uno dei candidati alla carica di consigliere provinciale compreso nella lista. L’ufficio elettorale accerta per ogni candidato a consigliere, il numero dei voti attribuiti dagli elettori. Moltiplica poi il numero dei voti attribuiti ad ogni candidato per il relativo indice di ponderazione e somma tra di loro, sempre per ogni candidato, i voti ponderati così ottenuti in tutte le fasce. Successivamente si segue il metodo d’Hondt.
Parità di genere
Nelle liste dei candidati al Consiglio provinciale nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore al 60 per cento del numero dei candidati, con arrotondamento all'unità superiore qualora il numero dei candidati del sesso meno rappresentato contenga una cifra decimale inferiore a 50 centesimi. In caso contrario, l'ufficio elettorale riduce la lista, cancellando i nomi dei candidati appartenenti al sesso più rappresentato, procedendo dall'ultimo della lista, in modo da assicurare il rispetto della disposizione di cui al primo periodo. La lista che, all'esito della cancellazione delle candidature eccedenti, contenga un numero di candidati inferiore a quello minimo prescritto dal comma 70 è inammissibile.
Ufficio elettorale
L’ufficio elettorale della Provincia di Terni è stato costituito con decreto del presidente. È composto da cinque membri, tutti dipendenti dell’amministrazione, compreso il presidente, nella persona del vice segretario generale Maurizio Agrò. La sede dell’ufficio è al secondo piano di Palazzo Bazzani in Viale della Stazione 1.
29/11/2021 ore 1:30
Torna su