30/11/2021 ore 09:11
Terni si piazza al 34esimo posto della graduatoria che premia le città dove si vive meglio
La ventitreesima edizione della classifica annuale di "ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma", in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, sulla qualità della vita in Italia regala un 34esimo posto a Terni. il nostro capoluogo supera di diverse lunghezze Perugia che occupa la posizione numero 52. La graduatoria viene realizzata mettendo insieme classifiche parziali che analizzano nove settori diversi. Si va da affari e lavoro, fino ad ambiente, istruzione e formazione, reddito e ricchezza, tempo libero, sicurezza sociale, demografia, sistema salute, reati e sicurezza. Rispetto ai risultati del 2020, nel 2021 Terni passa dalla posizione numero 35 alla 34 con un punteggio di 741,19. Perugia, invece, scivola indietro di nove posizioni, dalla 43 alla 52, con un punteggio di 690,92. In testa alla classifica si piazza Parma, che compie, rispetto al 2020 un grande balzo in avanti: dalla posizione numero 39 al primo posto. Oltre a quella di Parma sorprendono anche le scalate di Bolzano (dall’ottava alla terza posizione), Bologna (era 27esima ora è quarta) e Milano, che guadagna quaranta posizioni (dalla 45esima alla quinta). Stesso discorso per Trieste che dal 40esimo posto si piazza al settimo. rilevante anche il bazlo compiuto da Firenze che dalla 31esima posizione è salita fino alla sesta. Chiudono la graduatoria alcune città del sud Italia. Dalla posizione 100 alla 107 si trovano infatti Catania, Caltanissetta, Vibo Valentia, Taranto, Siracusa, Foggia, Napoli e Crotone.
18/11/2021 ore 17:30
Torna su