08/08/2020 ore 02:18
La presidente Marini boccia l'idea di smaltire in Umbria i rifiuti campani, la Lega plaude la decisione della governatrice
“Esprimiamo apprezzamento per la chiara contrarietà della presidente della Giunta Catiuscia Marini alla richiesta di smaltire i rifiuti campani”. L'Umbria e le altre regioni del centro nord stanno già pagando caro un altro smaltimento, quello dei rifiuti sociali che provengono dalla Campania portandosi dietro i soldi sporchi con cui la camorra inquina la nostra economia. La dichiarazione è del capogruppo della Lega Nord Gianluca Cirignoni che sottolinea come nel passato l'Umbria abbia già dato la sua disponibilità accogliendo i rifiuti di Napoli, “con la conseguenza che a guadagnarci fu solo la camorra, mentre il comune di Orvieto, ad oggi, non e' stato ancora pagato per quello smaltimento. E' immorale e contrario a qualsiasi regola di convivenza civile, aggiunge Cirignoni, produrre rifiuti e pretendere che siano gli altri a metterseli sotto casa. Non c'è spirito unitario al quale appellarsi, come ha fatto il governatore della Toscana accollandosi i rifiuti di Napoli. I primi a tradirlo sono proprio le istituzioni campane lasciando che nella regione persista da decenni un'emergenza rifiuti, che crea problemi di inquinamento, ordine pubblico, e coinvolge tutto il paese. Nel mondo viene data un'immagine distorta del centro nord della penisola, associata dai mass media ad un'Italia sudicia e corrotta che non è la nostra. Se in Campania il risultato di 150 anni di Italia unita è questo, conclude il capogruppo della Lega Nord, viene da pensare che forse i cittadini campani sarebbero stati meglio con i Borboni”.
23/11/2010 ore 0:15
Torna su