20/11/2019 ore 17:23
Terni: l'Avis si appella alla sensibilità dei cittadini: "abbiamo 2.000 donatori ma sono pochi rispetto al numero degli abitanti"
L'Avis Comunale di Terni, prima Avis nata in Umbria, ha festeggiato nei giorni scorsi il suo 58° anno di attività nei locali della Parrocchia di San Matteo, a Campitello. Nell'occasione è stato fatto il punto della situazione per quanto riguarda la realtà ternana. “I donatori sono quasi duemila - ha detto il presidente dell’Avis comunale, Alberto Belli - ma ne servirebbero almeno quattromila per essere in linea con la media europea”. Anche il presidente dell'Avis Provinciale di Terni Dino Iannaccio, che ha informato i soci sull'andamento delle donazioni sull'intera Provincia, ha chiesto a tutti i presenti di “poter essere veri promotori di solidarietà, cercando di coinvolgere parenti e amici al dono del sangue, per poter raggiungere l’ autosufficienza sangue per far fronte alle richieste dei nostri ospedali che, grazie alla loro specializzazione, accolgono pazienti anche da altre provincie”. La dottoressa Chiari, che opera all'interno del Centro Immunotrasfusionale, ha evidenziato “come sia importante l’ associazione per far fronte ai bisogni degli ospedali della nostra Provincia visto che ogni giorno il Centro prepara circa 80 sacche di sangue da impegnare per interventi e emergenze varie”. Alberto Belli ha parlato delle attività svolte e da svolgere nel 2010, come quelle nelle scuole medie e superiori, organizzate insieme al vice presidente Patrizio Fratini con la collaborazione della dottoressa Micaela Giovannetti e con il supporto della dottoressa Adami, che opera all'interno del Centro Immunotrasfusionale di Terni. Fratini ha illustrato le attività nelle scuole e in particolare l'ultimo evento al quale l’Avis ha aderito. Si tratta della Festa dello sport in piazza, organizzata dalla terza Circoscrizione Sud, evento che ha visto coinvolti oltre 1600 alunni delle scuole elementari e medie di quattro diversi plessi scolastici. Evento che ha visto coinvolte anche 16 associazioni sportive. Poi è intervenuto il presidente dell'Asd Avis Terni, Francesco Petrelli, che ha presentato l'associazione sorta a gennaio 2010, che ad aprile ha già promosso la Mezza Maratona Terni-Narni. E che si sta impegnando per promuovere la Dragonissima del primo Novembre. Insieme al responsabile tecnico Marino Lorenzoni è stato illustrato il progetto della prima manifestazione che si spera possa ripetersi ogni anno con il gradimento dei podisti e dei camminatori ternani.
Premiati durante la manifestazione i donatori che avevano raggiunto dalle 25 alle 100 donazioni.

8/10/2010 ore 1:08
Torna su