20/11/2019 ore 18:04
Un arresto e una denuncia per estorsione e ricettazione ai danni di un 40enne ternano
I carabinieri del Norm hanno arrestato un cittadino albanese e denunciato un suo concittadino in stato di libertà per estorsione e ricettazione realizzate nei confronti di un 40enne ternano. La vicenda nasce a seguito del furto del ciclomotore della vittima effettuato la sera del 29 settembre nella zona di Borgo Bovio. Il giorno successivo il derubato è stato contattato da uno sconosciuto sul proprio cellulare e gli è stato proposto un accordo per rientrare in possesso della refurtiva, cioè tramite la consegna di un “riscatto” di 2.000 euro. Il cittadino ternano si è però rivolto ai carabinieri i quali sono entrati subito in azione. Dopo circa un’ora la vittima è stata nuovamente contattata per sapere se aveva accettato lo scambio e per avere indicazioni sul luogo e l’orario dove effettuarlo (in una via del centro storico alle 12.30). La vittima si è fatta trovare nel posto convenuto, accompagnato dai carabinieri in borghese che sono intervenuti subito dopo il passaggio della busta contenente i 2.000 euro nelle mani della persona che si è presentata all’appuntamento, che è stata immediatamente bloccata. Questi non aveva la disponibilità del motorino ma ha riferito ai militari che il mezzo si trovava nelle vicinanze ed era custodito da un suo amico del quale ha fornito una descrizione che è stata sufficiente ai militari per rintracciare poco dopo il complice, che aveva con se le chiavi del mezzo che è stato ritrovato parcheggiato in un cortile di un palazzo vicino a piazza Tacito. Il ragazzo che ha partecipato allo scambio del denaro è stato arrestato e associato alla casa circondariale, mentre il secondo albanese è stato denunciato in stato di libertà. Il motorino e i soldi sono stati riconsegnati al legittimo proprietario.
2/10/2010 ore 0:29
Torna su