20/11/2019 ore 18:52
La polizia arresta due stranieri irregolari e denuncia un 73enne che aveva rubato un profumo in un negozio del centro
Intensi controlli negli ultimi giorni sono stati effettuati in città ed in periferia dal personale della Questura di Terni. In una operazione agenti della Squadra Volante, impegnati in un normale servizio di pattuglia, hanno sottoposto a controllo due uomini, notati in una strada del centro cittadino. I due hanno dichiarato di essere cittadini ucraini, privi di documenti di identità e di domicilio nel nostro Stato. Pertanto sono stati tratti in arresto per violazione delle norme che regolano il soggiorno degli extracomunitari nel nostro paese e successivamente espulsi con provvedimento dal Prefetto di Terni. In un'altra operazione agenti della Digos, della Polizia Amministrativa e della Squadra Mobile, con la collaborazione delle pattuglie della Volante, hanno effettuato specifici servizi di prevenzione e repressione, diretti soprattutto negli ambienti frequentati dai giovani. Sono stati controllati i maggiori luoghi di aggregazione, soprattutto nelle zone centrali della città. Nel corso dell’attività sono state identificate oltre 70 persone, in maggioranza ragazzi.
Infine nel pomeriggio di ieri, la Volante è intervenuta in un esercizio commerciale di Corso Tacito, per un episodio di taccheggio. Qui un ternano di 73 anni incensurato si era impossessato, senza pagarla, di una confezione di profumo. L’atteggiamento dell’uomo, probabilmente poco pratico di situazioni del genere, ha immediatamente attirato l’attenzione di un addetto alla vigilanza del negozio, che dopo averlo fermato, ha richiesto l’intervento della Polizia. L'anziano è stato denunciato a piede libero per il reato di furto.
29/9/2010 ore 0:35
Torna su