22/05/2019 ore 05:25
La polizia scopre un appartamento a luci rosse in piazza Dalmazia, denunciato per favoreggiamento un 58enne ternano
Agenti della Sezione Criminalità Organizzata e Straniera della Squadra Mobile, nell’ambito dell’attività di contrasto del fenomeno del favoreggiamento e dello sfruttamento della prostituzione, ha fatto irruzione in un appartamento sito in piazza Dalmazia. L'appartamento era stato oggetto di numerose segnalazione da parte degli abitanti della zona che lo indicavano come punto di richiamo per numerosi uomini in cerca di prestazioni sessuali. Gli agenti, che si sono finti clienti all’interno dell’immobile hanno identificato due cittadine romene che vi si prostituivano. Le immediate indagini hanno consentito di appurare che le due donne si trovavano in quell’appartamento senza alcun titolo. Il reale affittuario è infatti un cinquantottente ternano che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per favoreggiamento della prostituzione. I numeri telefonici delle due romene comparivano su inserzioni a sfondo sessuale pubblicate su settimanali specifici locali, nonché pubblicizzate su siti internet hard. L’appartamento è stato sequestrato, così come altro materiale rinvenuto, ritenuto connesso al reato di favoreggiamento della prostituzione; è stata sequestrata anche un’ingente somma di denaro, provento dell’attività di illecita. Dal 2007 ad oggi gli agenti della 1^ Sezione della Squadra Mobile ha proceduto, a Terni, al sequestro di quindici appartamenti in cui si svolgeva l’attività di prostituzione all’arresto di nr. 11 persone per gli stessi reati ed al sequestro di rilevanti somme di denaro, Inoltre, sono state rimpatriate numerose prostitute extracomunitarie presenti clandestinamente in Italia.

24/9/2010 ore 1:53
Torna su