20/07/2019 ore 22:28
Si ribalta il trattore che stava guidando, muore un giovane di 20 anni
Morire sotto ad un trattore. A vent'anni. Sembra incredibile ma č successo davvero stamattina intorno alle 7 nelle campagne di Montecchio. A perdere la vita un giovane, residente a Ficulle, che stava lavorando in un terreno situato a cavallo tra i comprensori di Amelia ed Orvieto, sui colli che sovrastano il lago di Corbara. Il ragazzo stava lavorando in un appezzamento di terreno utilizzato come vigneto quando per cause che sono in corso di accertamento da parte dei carabinieri della stazione di Montecchio e quelli della compagnia di Amelia, il mezzo che stava guidando si č ribaltato. Per il giovane non c'č stato scampo e la sua morte č stata pressochč istantanea. Nemmeno la sua giovane etā gli č stata di aiuto per fare un balzo ed evitare di rimanere incastrato sotto alle lamiere del mezzo agricolo. Inutili si sono dunque rivelati i soccorsi chiamati da qualcuno che aveva assitito alla tragedia. L'incidente riconferma in tutta la sua gravitā il grosso pericolo rappresentato dal lavoro nei campi quando questo viene effettuato con dei mezzi agricoli di grosse dimensioni. Di gente che muore sotto al trattore sono piene le cronache, ma difficilmente capita di scrivere che a perdere la vita sia un giovane di appena 20 anni. Spetterā ai carabinieri accertare la dinamica che ha determinato la tragedia e verificare se vi sono eventuali responsabilitā rispetto anche alle condizioni del trattore che si č ribaltato. Sarā insomma necessario capire se la disgrazia č avvenuta per una manovra svagliata del conducente o se si č verificato magari un guasto meccanico che potrebbe aver fatto "impazzire" il mezzo agricolo. Comunque siano andate le cose, non basteranno le spiegazioni tecniche a restituire la vita a questo povero ragazzo che alle 7 di mattina, a differenza di tanti suoi coetanei che a quell'ora se la dormono beatamente, stava guadagnandosi il pane lavorando nei campi.


I trattori si confermano, quindi, dei veri e propri killer, agevolati da un lato dalla leggerezza con cui vengono utilizzati su terreni per loro natura irregolari e quindi infidi: una buca, un dislivello, un cedimento del terreno sono sempre in agguato, specie in collina.
Ma sicuramente occorre porre attenzione, insieme all'effettiva utilizzazione dei mezzi di sicurezza di eventuale dotazione, anche alla presenza di essi su trattori di vecchia concezione e produzione.
(Foto di archivio)
7/9/2010 ore 12:16
Torna su