22/10/2019 ore 22:15
Caccia: la polizia provinciale denuncia un narnese di 50 anni per avere abbattuto una tortora "proibita"
In occasione della seconda giornata di preapertura della stagione venatoria la Polizia Provinciale ha eseguito circa 100 controlli su tutto il territorio. Nel corso delle operazioni di sorveglianza gli agenti di Palazzo Bazzani hanno proceduto alla denuncia alla procura della repubblica di Terni di un cacciatore di 50 anni residente a San Vito di Narni per abbattimento di animale non cacciabile. La Polizia provinciale ha intercettato il cacciatore nella zona di San Vito contestandogli il prelievo di una tortora dal collare orientale che non è inserita nella lista delle specie cacciabili secondo quanto previsto dal calendario venatorio. Al cacciatore sono stati quindi sequestrati il fucile, le cartucce e l’animale abbattuto. Sempre la Polizia ha poi comminato una multa ad un altro cacciatore, residente ad Amelia, trovato ad esercitare l’attività venatoria in violazione delle prescrizioni del calendario venatorio relative alla preapertura. L’uomo, individuato nelle campagne di Montecampano, era infatti sprovvisto dell’appostamento fisso. Per tale violazione gli è stata elevata una multa pari a 100 euro. (Foto di archivio)
6/9/2010 ore 16:32
Torna su