26/05/2020 ore 00:46
Arrestato un trentenne ternano incensurato che coltivava piante di marijuana sul balcone della propria abitazione
Coltivava piante di marijuana sul balcone di casa. Un "hobby" insolito che non è passato inosservato all'occhio attento di qualcuno che ha avvertito di carabinieri, che hanno fatto un sopralluogo arrestando il proprietario della insolita "piantagione". E' successo a Terni, in un appartamento di via Turati ed a finire in carcere è un trentenne incensurato. Il capo di accusa parla di "coltivazione di piante atte alla produzione di sostanze stupefacenti". L’operazione dei carabinieri del Norm di Terni, coordinati dal tenente Piero Orlando, è partita da una fonte confidenziale che aveva riferito circa la presenza di una coltivazione di marijuana su un balcone di una palazzina sita in via Turati. Così i militari hanno predisposto dei servizi di osservazione statica a distanza con l’utilizzo di binocoli per verificare la fondatezza della notizia ed individuare con certezza il balcone indicato dalla fonte. Una volta visualizzata la piccola coltivazione, che sporgeva occultata tra altre piante, si è proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare, nel corso della quale sono state rinvenute 4 piante di marijuana, di un’altezza tra uno e due metri. Le piante sono state poste sotto sequestro e spogliate delle foglie, che saranno analizzate dal laboratorio analisi sostanze stupefacenti dei carabinieri di Perugia per verificare il quantitativo di principio attivo presente in esse. Per il proprietario delle piante invece si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Vocabolo Sabbione, dove è stato associato in attesa della convalida dell’arresto.
(Foto di repertorio)
28/7/2010 ore 0:15
Torna su