26/09/2020 ore 03:21
Terni: i lanci possono riprendere, Di Girolamo e Sbarzella ribadiscono che "all'Aviosuperficie è tutto in regola"
E' tutto in regola, quindi i lanci possono riprendere. A sostenerlo sono il presidente dell'Atc Sergio Sbarzella ed il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo. I due hanno affidato ad un comunicato stampa la conferma che presso l'aviosuperfice "Alvaro Leonardi" tutto viene eseguito secondo le regole e che i gravi incidenti accaduti negli ultimi tempi (tre morti in tre mesi), non sono dipesi da inadampienze commesse dai responsabili della struttura. "In ordine allo svolgimento delle attività di paracadutismo presso l’aviosuperficie - dicono Di Girolamo e Sbarzella -, di cui si era disposta la sospensione a seguito del tragico incidente occorso all’attore Pietro Taricone, sono state compiute tutte le verifiche riguardanti le autorizzazioni ed il rispetto di regolamenti afferenti le procedure di decollo, atterraggio e di lancio, sussistenza di abilitazioni e condizioni di contesto ambientale compatibili con l’attività paracadutistica. Tenuto conto, inoltre, degli esiti della ispezione Enac svoltasi nella giornata di venerdì (9 luglio) che non ha ravvisato irregolarità in essere; preso infine atto che la società Rotkopf Aviation ha inteso introdurre nel proprio regolamento norme ben più restrittive e sanzionatorie di quanto non consenta la normativa vigente a livello nazionale, con particolare riferimento alla ampiezza delle virate in discesa che non dovrà superare i 90° e all'altezza minima da terra,100 metri, al di sotto della quale tali manovre non potranno essere effettuate, si dispone il consenso, nella sussistenza e cogenza delle autorizzazioni vigenti, alla ripresa delle attività di paracadutismo presso l’aviosuperficie 'A. Leonardi' di Terni".
10/7/2010 ore 11:37
Torna su