21/02/2020 ore 07:23
Libri: è uscito il nuovo lavoro di Piero Bocci dal titolo: "La memoria del grande viaggio"
Un viaggio alla ricerca di un antico denominatore comune. E’ quello che compie Piero Bocci nel suo libro “La memoria del grande viaggio” in questi giorni in libreria (ed. Thyrus, pagg.154, 15 Euro). Piero Bocci, cultore di archeologia e storia antica, eugubino residente a Terni, è autore di numerosi saggi e di altri libri (“I Naharki fondatori di Roma”; “I paleoumbri Naharki”). Collegandosi alle teorie junghiane dell’inconscio collettivo, secondo cui esiste una memoria ancestrale, fatta di una serie di immagini primordiali derivate dalle esperienze remote dell’antichità che riemergerebbero nel sogno, Bocci, forte delle sue cognizioni, spinto dalla sua passione è partito alla scoperta di questi “legami primordiali”, dei “sogni che accomunano l’umanità da sempre”, del “ricordo ancestrale delle esperienze già vissute”. E’ un viaggio, il suo, che parte dallo studio dei miti egizi e greco-micenei per passare all’esame dei poemi, le tragedie e le fiabe greche, e giungere agli scritti di Dante e Shakespeare, Goethe e Dostoevskj, Melville e Collodi. Un viaggio che svela tanti misteri. Un libro che alla struttura del saggio scientifico sovrappone il ritmo e i colpi di scena di un libro giallo.
7/7/2010 ore 17:46
Torna su