17/02/2020 ore 01:55
I carabinieri arrestano due stranieri, spaccio e appropriazione indebita i reati commessi
Nella serata di ieri i carabinieri del nucleo investigativo della compagnia di Terni, coordinati dal capitano Marco Belladonna, hanno tratto in arresto due stranieri per questioni legate alla droga e ad altri reati. Nella prima operazione è stato arrestato un 21enne nigeriano, operaio ed incensurato il quale è stato sorpreso in piazza san Francesco mentre riceveva del denaro da un tossicodipendente ternano di 28 anni. In tasca dello straniero, che è stato arrestato, i carabinieri hanno rinvenuto 1.105 euro, denaro ritenuto il provento di illecite attività legate allo spaccio. Nei confronti del ternano è scattata invece la segnalazione alla prefettura per il possesso di stupefacente per consumo personale. In un’altra operazione è stato arrestato un 41enne slovacco, incensurato, di professione coreografo, in quanto colpito da un mandato di cattura internazionale per reati contro il patrimonio commessi in Ungheria nel 2008. L’uomo era stato segnalato ai militari del nucleo investigativo da una persona che da giorni lo vedeva frequentare un bar del centro, sentendolo vantarsi di alcune malefatte in terra ungherese. Dai controlli fatti è emerso che l’uomo, sul cui capo pendeva un mandato di cattura, doveva scontare una pena di 3 anni e 4 mesi di carcere emessa dalla Corte di Budapest per il reato di appropriazione indebita.
26/6/2010 ore 13:46
Torna su