15/11/2019 ore 00:26
Operazioni della questura di Terni contro l'immigrazione clandestina, un arresto e quattro espulsioni
Agenti della squadra volante, durante un normale controllo all’interno di un bar di viale Brin a Terni, hanno identificato un cittadino albanese di 46 anni, residente in città, colpito da un precedente provvedimento di espulsione. L'atto era stato emesso dal Prefetto di Terni il 13 maggio scorso e seguito dall’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Ai sensi della Legge sull’immigrazione, l’uomo è stato dunque arrestato. In questa ultima settimana, l’attività dell’Ufficio Immigrazione della questura ternana ha portato all’espulsione di altri tre stranieri e di un cittadino rumeno. Ai tre stranieri, due marocchini e un tunisino, tutti intorno ai 30 anni, era stata rifiutata la richiesta di regolarizzazione dalla Prefettura, per irregolarità della documentazione allegata alla domanda, mentre il cittadino comunitario, un rumeno di 32 anni, è stato trovato, in seguito ad una segnalazione pervenuta al 113, all’interno di un appartamento del centro da dove proveniva musica ad altissimo volume. Al controllo è risultato che nei confronti dell’uomo, nel marzo scorso, era stato emesso, sempre dal Prefetto di Terni, un decreto di allontanamento per aver rapinato una prostituta. E’ stato dunque accompagnato coattivamente alla frontiera di Roma Fiumicino.
25/6/2010 ore 0:12
Torna su