20/11/2019 ore 12:14
Spacciatori sedicenni scoperti dalla polizia con hashish, marijuana e semi di canapa
Spacciatori a 16 anni. Una triste realtà che sempre di più sta coinvolgendo il nostro capoluogo. Ad incappare nei controlli della polizia sono stati alcuni giovanissimi che alle 10 di mattina sono stati sorpresi in via Ciaurro, una traversa di viale dello Stadio. La volante della polizia si è avvicinata al gruppo di ragazzi e subito si è creato un certo nervosismo nei vari componenti. Una ragazza alla vista dei poliziotti è corsa ad avvertire gli altri dell’arrivo degli agenti e due ragazzi hanno subito tentato goffamente di nascondere qualcosa. Tentativo non riuscito. Per terra, infatti, accanto ai piedi di un 16enne residente ad Amelia, i poliziotti hanno trovato alcune confezioni di cartine, un filtrino per sigarette e una penna-coltello con lama appuntita ed annerita. Addosso al ragazzo sono stati rinvenuti diversi involucri contenenti piccole quantità di marijuana, hashish e semi di canapa. Anche il controllo dell’altro ragazzo, sempre di 16 anni e residente a Scheggino, ha dato esiti positivi: diverse confezioni di hashish e di semi di canapa indiana, ancora una penna-coltello ed in più diversi gioielli in oro. Portati in questura, dove nel frattempo erano stati convocati anche i rispettivi genitori, i ragazzi hanno dichiarato di essersi ritrovati ai giardini per consumare uno spinello, ma la tipologia delle dosi trovate ha spinto gli agenti ad effettuare una perquisizione nell’abitazione del ragazzo residente ad Amelia. E proprio lì, nella cameretta del ragazzo, i poliziotti si sono trovati davanti ad un piccolo laboratorio artigianale per il confezionamento di sostanze stupefacenti: una bilancia di precisione, materiale da taglio e per preparare le confezioni, il tutto perfettamente ordinato. Sia le sostanze stupefacenti, in totale circa 2 grammi, che il materiale per il confezionamento sono stati sequestrati, mentre proseguono le indagini per accertare la provenienza dei gioielli in oro. I ragazzi sono stati affidati ai genitori, dopo essere stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il primo e l’altro anche per ricettazione.
9/6/2010 ore 15:32
Torna su