14/12/2019 ore 00:58
Polo universitario ternano, poco confortanti i risultati ottenuti nel corso dell'incontro che si è svolto al Miur
“La salvaguardia del Polo universitario di Terni è l’elemento di maggior importanza emerso dall’incontro di oggi”. È quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dopo l’incontro svoltosi ieri al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (“Miur”). All'incontro hanno preso parte, oltre alla stessa presidente, il rettore dell’Università degli studi di Perugia Francesco Bistoni, il presidente della Provincia di Terni Feliciano Polli e il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo. “Come Regione, insieme alle istituzioni locali – dice la presidente - abbiamo condiviso la posizione espressa nel corso dell’incontro di oggi al Ministero di voler mantenere integro il ruolo del polo universitario ternano e, in particolar modo, dei corsi di studio in Economia, Ingegneria e Medicina”. “Certo – sottolinea - non possiamo non dirci molto preoccupati per i tagli previsti ai fondi destinati alle Università che potrebbero, se confermati, mettere a rischio soprattutto la capacità dell’Ateneo di svolgere la sua primaria funzione di formazione universitaria e ricerca, con ciò determinando altresì anche un affievolirsi, se non una vera e propria riduzione, del diritto allo studio per i nostri studenti”. “Come Regione – aggiunge - abbiamo ribadito anche oggi la nostra disponibilità a fare la nostra parte, anche prevedendo un accordo di programma con l’Università degli Studi di Perugia per definire i nostri impegni, purché in un quadro di assunzioni di responsabilità da parte di ogni altro soggetto interessato al mantenimento non solo del polo universitario di Terni, ma della funzione dell’Università degli Studi in tutto il territorio regionale. Abbiamo, infine, riconfermato quanto già e in più sedi affermato – conclude la presidente Marini - rispetto alla disponibilità della Regione a collaborare per l’operatività della nuova sede della Facoltà di Medicina di Terni”.
9/6/2010 ore 0:20
Torna su