20/07/2019 ore 06:54
Acquasparta: dal 9 giugno al via l'undicesima edizione della manifestazione storico-rievocativa "Rinascimento di Acquasparta"
Comincia mercoledi 9 giugno l’undicesima edizione del “Rinascimento ad Acquasparta”, la manifestazione storico-rievocativa che è ormai una tradizione fissa e prestigiosa nel panorama degli eventi cittadini e provinciali. Le tre Contrade, il Comune e le associazioni acquaspartane, danno vita anche quest’anno ad un evento affascinante e ricco di appuntamenti culturali, storici, folcloristici e spettacolari. Nell’arco di dieci giorni Acquasparta si divide idealmente nelle tre Contrade del Ghetto, contraddistinta dai vessilli verdi e neri, di Porta Vecchia, dai vessilli giallo e blu, e di San Cristoforo, dai vessilli bianco e blu. Ogni Contrada ha una propria taverna dove si possono degustare ricette tipiche del ‘600 e della tradizione gastronomica locale, che sono anche alla base della Gara Gastronomica. Fiore all’occhiello della Festa è come sempre il teatroche si sussegue di anno in anno grazie alla volontà dei vari contradaioli che con molto entusiasmo e impegno si dedicano a ricreare l’atmosfera seicentesca, omaggiando la famiglia Cesi e in particolare Federico Cesi II, duca della Città di Acquasparta e fondatore dell’Accademia dei Lincei. La festa è costruita intorno alle quattro gare fra le Contrade, valutate da giurie di esperti e utili alla conquista del Palio finale. Le prove si snodano fra gara gastronomica, gara di animazione, il Palio della Lincee il Gioco dell’Oca, una riproposizione del gioco da tavolo in versione vivente dove i rappresentanti delle tre Contrade sono chiamati a superare prove di abilità e di destrezza al fine di acquisire il massimo punteggio per la propria fazione. Come di tradizione apre la festa uno degli eventi più attesi del cartellone, ossia il “Corteo Storico”, l’imponente sfilata in costume seicentesco di 380 costumanti accompagnata dagli sbandieratori e dai musici delle diverse contrade. “Il Rinascimento ad Acquasparta – dice il sindaco Roberto Romani - è un appuntamento importante perché permette sia di riproporre le molte tradizioni storiche, artistiche e culinarie locali, sia perché simbolo di socializzazione. Il Rinascimento – sottolinea sempre Romani – è una festa che ha un’importante e solida base storica e di ricerca. La festa prende spunto infatti da fatti e ricostruzioni storiche e studi approfonditi che danno un sostrato culturale alla nostra manifestazione”. Il programma completo è consultabile al sito www.comune.acquasparta.tr.it
8/6/2010 ore 17:11
Torna su