19/10/2019 ore 20:24
Terni: intensa attività degli agenti del Nucleo Operativo Speciale della Polizia Provinciale da gennaio ad oggi
Sono stati 136 i controlli del Nos (Nucleo operativo speciale) della Polizia provinciale nei primi cinque mesi dell’anno. L’attività ispettiva ha interessato 60 soggetti fra privati cittadini e aziende ed ha portato a 12 denuncie e 33 sanzioni amministrative per circa 90.000 euro. I controlli hanno interessato 34 impianti di recupero e smaltimento rifiuti, 11 trasportatori, 23 produttori di rifiuti, 17 siti con emissione in atmosfera e 51 soggetti legati a trattamento di acque e reflui come scarichi, attingimenti, pozzi e derivazioni. Il resoconto dei primi mesi dell’anno ha evidenziato un aumento delle attività ispettive della Polizia provinciale con controlli specifici sulla tutela delle acque, le modalità di prelievo da pozzi, le derivazioni, gli attingimenti e gli scarichi industriali e domestici, con una specifica attenzione anche all’area del Lago di Piediluco. Di rilievo, fra le altre, l’attività al cantiere Anas per la costruzione della Terni–Rieti dove si è proceduto a ispezionare l’impianto di trattamento per rifiuti liquidi relativo alla constatata presenza di cromo esavalente.
“L’impegno e la dedizione della Polizia provinciale – affermano gli assessori provinciali alla Polizia locale, Filippo Beco, e all’Ambiente, Fabrizio Bellini - sono punti di forza dell’ente nelle attività di contrasto e di prevenzione dei fenomeni legati a reati contro l’ambiente e la salute pubblica. Le attività del Nos relative agli illeciti in materia ambientale hanno prodotto risultati positivi anche sotto l’aspetto della prevenzione, determinando una costante riduzione delle violazioni e un notevole incremento sul versante della sensibilità ambientale e della salute da parte di cittadini e attività economiche. I risultati ottenuti si coniugano con un sensibile aumento anche del grado di apprezzamento delle attività svolte dal corpo di Polizia provinciale per il quale l’ente ha previsto nei propri programmi un potenziamento di organici e mezzi strumentali”.
8/6/2010 ore 1:25
Torna su