06/08/2020 ore 14:45
Terni: timori per la ventilata chiusura estiva del reparto di degenza oncologica del "S.Maria", la Provincia chiede lumi al direttore generale
Il reparto di degenza oncologica del "Santa Maria" rimarrà chiuso durante la prossima estate? La notizia rimbalzata da più parti, oltre a gettare allarme tra i tanti cittasini che loro malgrado sono costretti a frequentare questa struttura, ha agitato le acque negli ambienti politici cittadini. “Il gruppo consiliare dell’Italia dei Valori chiede se corrispondono al vero le voci secondo le quali il reparto di onco-ematologia dell’ospedale Santa Maria di Terni resterà chiuso a partire dal 15 maggio e per tutto il periodo estivo”. La domanda viene posta dal capogruppo dell'Idv Claudio Campili. “Ritengo – continua Campili – che se tali voci fossero fondate, si tratterebbe di un fatto grave da parte della Direzione dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria. Sarebbero lesi i diritti di cura e di privacy dei purtroppo molti ammalati che a tale servizio sono costretti ad accedere”. “Un servizio ospedaliero, pur salvaguardando il diritto alle ferie del personale, non può chiudere per mancanza di personale, perché chi sta male, purtroppo per lui, non va in vacanza, soprattutto chi è affetto da malattie oncologiche che richiedono cure e controlli periodici”.
In merito al problema anche il consigliere provinciale Giorgio Santelli (Idv) ha presentato un’interrogazione con la quale intende conoscere la verità sulla questione. “Da notizie acquisite - scrive nel suo intervento il consigliere Santelli - sembra che il reparto di degenza oncologica dell’ospedale di Terni verrà chiuso nel periodo estivo per carenza di organico del personale infermieristico. Tale notizia, se rispondesse a realtà, penalizzerebbe gli utenti del reparto e le loro famiglie, colpite già da una malattie importanti e invalidanti come le neoplasie. Chiedo di sapere se ciò risponde al vero e quali iniziative l’assessore competente intende compiere per scongiurare questo pericolo nel momento in cui il rischio di chiusura fosse accertato”. Sull’argomento l’assessore provinciale alla Sanità Marcello Bigerna ha fatto sapere di aver chiesto un incontro al direttore generale dell’ospedale cittadino. “Ho chiesto di incontrare il direttore – ha detto - per verificare la situazione ed approfondirne i termini per addivenire eventualmente ad una soluzione positiva per tutti. In una città civile come quella di Terni occorre garantire l’ottimale livello dei servizi al cittadino soprattutto quando essi sono relativi alla salute delle persone”.
(Foto di repertorio)
12/5/2010 ore 11:12
Torna su