20/01/2020 ore 12:36
Terni: l'8 ed il 9 maggio a Palazzo Gazzoli ottava edizione della rassegna "Le eterne Maddalene"
Sabato 8 e domenica 9 maggio a Palazzo Gazzoli, ottavo appuntamento della Rassegna "Le Eterne Maddalene". L'iniziativa è promossa dall’Associazione Asteria, coordinata da Silvia Imperi, vincitrice del Bando IG Open 2009 ed al primo appuntamento performativo. L’incontro-dibattito sarà incentrato sulla presentazione di una mostra pittorica alla cappella di Palazzo Gazzoli sabato 8 maggio alle 16.30 e la presentazione di Sinopia (La matrice di un affresco), domenica 9 maggio alle 17.30 presso la corte di Palazzo Gazzoli. L'allestimento presenta più arti performative a confronto che si fondono , si riscoprono in contraddizione e ritrovano una completezza. L' Associazione Didymos racconta l'esperienza di due donne che presenteranno un proprio percorso di ricerca artistico. Alessia Certo e Giulia Vannucci, pittrici e attrici, spiegano che ciò che accomuna la pittura e la performing art è lo scopo della ricerca. Ciò che distingue le due forme di arte è la qualità del tempo. Il canto è uno strumento vivo che arriva a noi per mezzo di una trasmissione orale; per questo motivo esso conserva una traccia di ogni persona che lo ha cantato e può mettere in relazione con un’esperienza antica. Sia Alessia Certo che Giulia Vannucci sono laureate in Scenografia presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti. Alessia, in qualità di performer, fonda a Genova, insieme ad altri 7 ragazzi, l’associazione culturale T.U.O.N.O, basata su un’attività laboratoriale di ricerca teatrale, sul rapporto corpo-spazio. Giulia, parallelamente, ha partecipato al progetto realizzando scene, costumi e luci per lo spettacolo L’officina della polvere (Memoria dell’acciaieria); si e' occupata della performance Pratiche teatrali per un'indagine sull'identità femminile proponendo un osservatorio - laboratorio fotografico; ha collaborato alla creazione dell' allestimento performativo Lo spazio rivelato, insieme ad Anna Maria Civico. Con la vocalist Anna Maria Civico, entrambe le artiste si presentano come performer in Battito irregolare a drama concert. Alessia Certo partecipa alla mostra - evento con l'opera Topografia del vuoto creata con Giulia Vannucci e con lei fonda l’associazione culturale Didymos, associazione che si occupa di performance e più precisamente di una riflessione sullo spazio vuoto, sugli impulsi come ricerca dell' agire performativo e sul Canto e i suoi morfemi vocali. L' Associazione Didymos nel 2010 organizza la mostra -evento Progetto Baratto - studio per una comunità creativa.
6/5/2010 ore 0:04
Torna su