23/09/2020 ore 11:45
Terni: abuso di alcool tra i giovani, Comune e Prefettura pronti ad intervenire per arginare il problema
Il preoccupante diffondersi dell'eccessivo consumo di bevande alcoliche da parte di giovani e giovanissimi, ha messo in allarme anche il mondo politico locale. Nei giorni scorsi c'era stata una interrogazione da parte del consigliere comunale Riccardo Giubilei il quale aveva chiesto al sindaco e all'assessore competente quali strumenti il Conune di Terni aveva intenzione di mettere in campo per arginare il grave problema. Soprattutto in riferimento al fatto che ci sono distributori automatici di bevande sparsi in città dai quali chiunque, anche dei bambini, possono acquistare degli alcolici. Ne è nata così una concertazione tra istituzioni e Prefettura per predisporre una serie di interventi di carattere preventivo sull’abuso di sostanze alcoliche da parte dei minori. Lo ha detto l’assessore al commercio Maria Bruna Fabbri rispondendo alla interrogazione di Giubilei che poneva in evidenza la questione della vendita di alcolici da parte dei distributori automatici nel centro. "Da parte dell’amministrazione – ha detto l’assessore Fabbri – c’è attenzione nei confronti di questo tema e per questo insieme alla Prefettura stiamo mettendo a punto un piano che non riguardi solo il territorio comunale, ma l’intera provincia. Per quel che riguarda i distributori automatici è allo studio un provvedimento che dovrebbe vietare la vendita degli alcolici ai minori di 16 anni, attraverso dispositivi di lettura automatica dei documenti d’identità, o del tesserino sanitario". "E’ un tema – ha replicato Riccardo Giubilei – che l’amministrazione dovrebbe assumere come prioritario, passando rapidamente ad azioni concrete".
10/5/2010 ore 0:10
Torna su