28/11/2020 ore 11:55
Terni: incontro a Palazzo Bazzani tra Polli e Dario Maria Gulli art director del Fantasy Horror Award
l presidente della Provincia di Terni Feliciano Polli ha incontrato l’art director del Fantasy Horror Award Dario Maria Gulli e il manager production Matteo Corrado. Si è trattato del primo incontro dopo la conclusione dell’edizione del Fantasy Horror di Orvieto (Fantasy canale Sky 132) che ha riscosso un grandissimo successo a livello nazionale e internazionale registrando una notevolissima partecipazione di pubblico con circa 14.000 presenze. Gulli, Corrado e gli altri organizzatori dell’evento, in accordo con Fantasy (gruppo Chellozone), hanno confermato l’impegno a proseguire l’iniziativa per i prossimi cinque anni. Facendo inoltre seguito ai proficui contatti intercorsi durante il festival e successivamente fra la Provincia e alcuni autorevoli esponenti di importanti società televisive e cinematografiche internazionali, gli stessi responsabili del festival hanno confermato l’impegno del canale Fantasy di Sky e degli altri soggetti televisivi e cinematografici legati a noti circuiti del settore a livello internazionale a realizzare e sviluppare rilevanti progetti nel campo televisivo e della cinematografia sul territorio della provincia di Terni. Oltre che su Orvieto, particolare attenzione è stata posta anche sui teatri di posa del Centromultimediale di Terni, recentemente visitati da Gulli e dal regista e produttore Brian Yuzna, e sui tanti altri luoghi e location del territorio provinciale. Tutto ciò porterà alla realizzazione e produzione di una serie di eventi e programmi tv che potranno crescere e radicarsi sul territorio. “Siamo felicissimi di rinnovare questa collaborazione con la Provincia di Terni – ha dichiarato l’art director Gulli – che ha già prodotto ottimi risultati. Sono certo che le prossime iniziative, alcune delle quali sono già in cantiere, potranno produrre altrettanti successi e consolidare il rapporto, peraltro già proficuo, tra il nostro gruppo e la Provincia”.
19/4/2010 ore 0:24
Torna su