15/11/2019 ore 09:55
Arrestato insegnante 38enne fermato nei pressi di San Liberato, in casa nascondeva 120 grammi di hashish
Insegnante e spacciatore. Questa la doppia vita di un uomo di 38 anni, fermato due notti fa lungo il raccordo Terni-Orte dai carabinieri di Narni Scalo e trovato in possesso di alcuni grammi di hashish. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire altri quantitativi della stessa sostanza, così per M.T., insegnante di 38 anni di Macerata, si sono spalancate le porte del carcere. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio in quanto nella sua abitazione i carabinieri di Narni Scalo hanno trovato un vero e proprio laboratorio per la preparazione delle dosi. Nascosti tra i libri, M.T. custodiva infatti bilancini di precisione e altre attrezzature utilizzate per il confezionamento delle dosi da spacciare. In casa c’era anche un panetto di hashish di oltre un etto. I militari lo hanno fermato poco lontano dal casello autostradale di Orte, nei pressi di San Liberato. Lungo il Ra.To.i carabinieri stavano eseguendo uno dei frequenti controlli antidroga e ad un certo punto hanno notato dei movimenti sospetti da parte di un uomo che, sceso da un'auto, si era fermato a confabulare in in una piazzola confabulando con altre persone. Avvicinatisi al 38enne, i carabinieri coordinati dal luogotenente Guglielmo Apuzzo, gli hanno dapprima chiesto i documenti e poi lo hanno perquisito, trovandogli indosso tre grammi di hashish. Ma era solo l’inizio poiché i militari, insospettiti da quei movimenti che preludevano presumibilmente alla vendita di droga a clienti occasionali, decidevano di vederci chiaro. Per questo accompagnavano l’uomo nella sua abitazione di Macerata che veniva passata al setaccio. Veniva così fuori tutto il materiale e la droga usati per spacciare. I carabinieri facevano scattare così le manette ai polsi dell’insegnante. Poco dopo l’uomo veniva portato al carcere di Camerino dove veniva rinchiuso per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
(Foto di repertorio)
2/2/2010 ore 0:10
Torna su