27/01/2020 ore 11:24
Torna l'incubo dei furti nel Narnese, i ladri in azione in case e chiese
Nel Narnese torna la paura dei ladri. La scorsa notte una banda di malviventi ha compiuto un vero e proprio raid nelle frazioni di Gualdo e Guadamello, mentre in mattinata ignoti hanno scardinato le cassette delle offerte in due chiese del centro di Narni rubandone le offerte. Così in giro riprende a serpeggiare il timore che gente di malaffare possa nuovamente prendere di mira, come accaduto in passato, il territorio narnese. I banditi, sicuramente più di uno, sono entrati in azione intorno alle 3 della scorsa notte nel paese di San Vito. I malviventi hanno individuato una casa alle porte della frazione, si sono arrampicati fino ad una finestra del secondo piano e dopo averne forzato la maniglia con il solito sistema del foro che manda fuori uso la serratura, sono entrati in casa dove i due proprietari, moglie e marito di una sessantina di anni, stavano dormendo placidamente. I malviventi hanno rovistato dappertutto, impossessandosi di qualche oggetto di valore, monili e del denaro; poi con la stessa velocità con la quale erano entrati in casa, si sono dati alla fuga. La coppia di anziani si è accorta solo al mattino di essere stata derubata. Il raid è proseguito in altre case di Guadamello, ma in questo caso i ladri sono stati messi in fuga da rudimentali sistemi di allarme. E’ andata peggio al proprietario di una Mercedes parcheggiata sotto casa, in quanto i malfattori dopo aver forzato la portiera hanno rubato alcuni oggetti ed un po’ di spiccioli. In mattinata, invece, qualcuno si è introdotto nella chiesa di San Francesco ed in quella di Sant’Agnese e dopo aver scardinato le cassette delle offerte si è impadronito di un centinaio di euro. Questi episodi fanno pensare a quanto accaduto qualche notte fa nella zona di Otricoli, dove alcuni cittadini avevano notato tre o quattro individui che a bordo di un'Audi A/6 gironzolavano in modo sospetto, come se stessero organizzando un colpo, nella zona di Castello delle Formiche. L’intervento dei carabinieri aveva messo in fuga i malviventi e quando i militari hanno ritrovato l’auto abbandonata poco lontana, al suo interno hanno trovato arnesi da scasso e una pistola. Da qui il panico che torna ad impaurirsi dei cittadini che chiedono maggiori controlli, soprattutto di notte, da parte delle forze dell’ordine.


30/1/2010 ore 0:40
Torna su