25/01/2020 ore 20:35
Rintracciati ad Alviano due pericolosi rumeni, ad Otricoli rinvenuta un'auto rubata con dentro arnesi da scasso e una pistola
Erano a bordo di un autocarro carico di cianfrusaglie che transitava lungo la strada principale di Alviano Scalo. Ai carabinieri hanno detto che raccoglievano ferro usato e che quindi la loro presenza nella zona era legata a motivi di lavoro. Poi la sorpresa, venuta fuori al momento della identificazione: uno dei due (53 anni) era latitante in quanto ricercato per dei reati commessi nel 2008 ad Orvieto, e l’altro (30 anni) si trovava illegalmente in Italia, in quanto giusto un anno fa era stato allontanato perché ritenuto pericoloso. Entrambi rumeni e residenti nella zona di Tor di Quinto a Roma. Per il 55enne è scattato l’arresto con conseguente trasferimento al carcere di Vocabolo Sabbione, il trentenne è stato invece denunciato ed ora dovrà rispondere al giudice del suo rientro illegale nel nostro paese. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Amelia.
E’ stata ritrovata nei pressi di Otricoli la Audi A/6 che qualche notte fa era stata avvistata nei pressi del Castello delle Formiche con a bordo 3 o 4 individui. Nel bagagliaio i carabinieri hanno rinvenuto una pistola scarica, rubata quqlche gionro prima nel perugino, ed arnesi da scasso. L’auto era stata rubata il 16 gennaio scorso a Montesilvano (PE). Dei malviventi nessuna traccia; i carabinieri li stanno cercando sulla base di elementi raccolti nel corso delle indagini. Sembra che gli indivudi si trovassero in zona per fare un colpo. Provvidenziale è stata dunque la segnalazione fatta ai carabinieri dagli abitanti della zona che avevano notato l’auto sospetta.
27/1/2010 ore 0:56
Torna su