14/11/2019 ore 20:01
Viabilità: migliorare i collegamenti tra il ternano e lo spoletino, incontro tra Provincia, Comuni e Anas a Palazzo Bazzani
Potenziare gli svincoli di San Carlo e di Ponte Le Cave per migliorare la viabilità con il comprensorio spoletino. Se ne è parlato a Palazzo Bazzani dove si è svolto un incontro fra il presidente Feliciano Polli, i sindaci di Terni, Leopoldo di Girolamo, e Spoleto, Daniele Benedetti, il Capo compartimento Anas Umbria Raffaele Spota e il responsabile dell’area tecnica del Compartimento Anas Umbria Mario Liberatore. Partendo dall’analisi sulla situazione generale delle infrastrutture viarie del territorio ed avendo registrato il notevole sforzo per la conclusione di una serie di interventi tra cui gli svincoli sulla E/45 e la Terni-Rieti, si è aperta ora una profonda riflessione per progettare strategie nuove sul versante della viabilità e dei collegamenti fra i territori ternano e spoletino. L’idea di fondo che ha ispirato l’incontro si basa sulla opportunità di completare gli assetti esistenti senza consumare altre parti di territorio. In quest’ottica il presidente della Provincia, i sindaci e i responsabili dell’Anas hanno convenuto sulla necessità di procedere ad una prima disamina delle infrastrutture viarie generali riguardanti la zona del ternano e dello spoletino. Questa prima analisi ha preso in considerazione la Flaminia, il completamento della Terni-Rieti, l’accesso a Spoleto, lo svincolo di San Carlo e Ponte Le Cave. A questo primo incontro ne faranno seguito altri con la partecipazione della Regione e della Provincia di Perugia. Analoghe riunioni verranno poi promosse prossimamente dalla Provincia di Terni sulle questioni che riguardano le aree dell’amerino e dell’orvietano. “Pur nella consapevolezza delle serie difficoltà attuali dal punto di vista delle risorse – ha detto il presidente Polli – il completamento delle opere in corso pone l’esigenza di aprire nuovi interventi per sistemare e adeguare la viabilità sia in relazione al miglioramento dei collegamenti Terni-Spoleto, sia in funzione delle prospettive di sviluppo turistico e di valorizzazione e promozione dei territori interessati. In questo contesto credo che l’incontro odierno sia stato un’utile occasione di lavoro grazie alla stretta collaborazione fra istituzioni e ad un sempre più fattivo rapporto con il Compartimento Anas dell’Umbria”.
25/1/2010 ore 10:40
Torna su