25/09/2020 ore 11:57
Nuovo sequestro di addobbi natalizi fuorilegge, multato un altro commerciante cinese nella zona di Amelia
Proseguono i controlli su tutto il territorio provinciale da parte della Guardia di Finanza sul fronte degli addobbi natalizi "fuorilegge". L’attività delle Fiamme Gialle è volta a verificare la corretta commercializzazione di prodotti, con particolare riferimento al rispetto delle norme di sicurezza e di conformità al marchio CE. Così, dopo l’avvenuto sequestro a Terni di addobbi natalizi e di duemila capi di abbigliamento, stavolta è toccato alla Brigata di Amelia portare a termine una brillante operazione che ha permesso di sequestrare altri 500 addobbi natalizi detenuti per la vendita dal titolare di un negozio, di nazionalità cinese. Gli oggetti consistono in tubi fluorescenti, luminarie, flash, alberi di Natale luminosi e addobbi di forme varie. I prodotti risultavano sprovvisti di marcatura CE che deve essere apposta dal fabbricante e, in taluni casi, riportavano invece indicazioni tali da trarre in inganno il consumatore. Come è noto la marcatura CE è un contrassegno che deve essere apposto dal fabbricante su determinati prodotti e che autocertifica la rispondenza o conformità ai requisiti minimi previsti dalla Unione Europea per la loro commercializzazione e utilizzo. Il simbolo CE sta per "Conformitee Europenne" ed è garanzia di sicurezza e qualità del prodotto. La mancanza del marchio ha determinato l’intervento della Guardia di Finanza e il sequestro amministrativo posto in essere dai finanzieri sui prodotti. Il commerciante di origine cinese oltre alla prevedibile confisca e distruzione dei prodotti, rischia sanzioni amministrative per oltre 30mila euro.


17/12/2009 ore 12:20
Torna su