20/07/2019 ore 08:07
Muore un uomo travolto da una ruspa in un laghetto di Ponte San Lorenzo
Grave incidente sul lavoro a Narni. Un uomo di 62 anni, Umberto Biondini, originario di Amelia ma residente a Fabbrucciano (Narni Scalo), morto mentre stava lavorando con una ruspa in un laghetto artificiale nella zona di Ponte San Lorenzo. L'incidente accaduto intorno alle 10 di questa mattina. Una fine atroce quella del poveretto che, probabilmente a causa di uno smottamento del terreno, precipitato con il mezzo meccanico nelle acque melmose del lago. Non da escludere che il pesante mezzo si sia capovolto trascinando con se il conducente che non ce lha fatta a liberarsi e quindi a rimanere a galla. Ad accorgersi che la ruspa era finita in acqua e che veniva inghiottita inesorabilmente sul fondo stato un compagno di lavoro del 62enne, che era a bordo di un camion. Luomo salito a bordo di un grosso escavatore e con il braccio meccanico ha tentato di agganciare la ruspa per riportarla in superficie, ma non c riuscito. Cos ha chiamato immediatamente i soccorsi e poco dopo sul posto arrivato un equipaggio del 118, i vigili del fuoco ed i carabinieri di Narni, coordinati dal maresciallo capo Tito Saveri. I pompieri hanno perlustrato le acque melmose del laghetto,ma data la profondita non sono riusciti ad individuare la sagoma della ruspa. Cos sono stati chiamati i sommozzatori del reparto speciale di Roma che sono arrivati intorno a mezzogiorno. Le ricerche sono subito iniziate, ma il fondo melmoso (il lago nel punto dove precipitata la ruspa alto circa 4 metri), sta rendendo complicato il lavoro. Nel frattempo da Perugia giunta sul posto una gru di grandi dimensioni che servir a riportare in superficie la ruspa.
(Nelle foto il luogo della tragedia e un momento delle ricerche dell'uomo scomparso sul fondo del lago)

IL CORPO DEL POVERO UMBERTO BIONDINI E' STATO RECUPERATO DAI SOMMOZZATORI INTORNO ALLE 13,30. ERA ANCORA SEDUTO AL POSTO DI GUIDA. IL MAGISTRATO, D.SSA GIULIA GUARALDI, HA DISPOSTO L'AUTOPSIA, PER CHIARIRE LE CAUSE DELLA TRAGEDIA.
18/11/2009 ore 13:05
Torna su