21/07/2019 ore 11:29
Scuola: la Regione stanzia un milione e 351mila euro per sostenere gli studi degli alunni appartenenti a famiglie a basso reddito
Un milione e 350mila euro per sostenere lo studio di quei ragazzi che appartengono a famiglie meno abbienti. La Giunta regionale ha approvato i criteri per l’assegnazione delle borse di studio per l’anno scolastico 2009/2010 agli alunni umbri delle scuole primarie e secondarie (di primo e secondo grado), appartenenti a famiglie a basso reddito. Le risorse, che ammontano ad un milione 351 mila euro, sono finalizzate a sostenere le spese delle famiglie per la frequenza (iscrizioni e rette), il trasporto, la mensa e i sussidi scolastici. L’importo delle borse di studio sarà definito dai Comuni entro i seguenti limiti: scuole primarie (ex elementari) massimo 150 euro; scuole secondarie di primo grado (ex medie) 205 euro; scuole secondarie di secondo grado (ex superiori) massimo 360 euro. Beneficiari dell’assegno sono gli studenti delle scuole statali e paritarie residenti in Umbria che appartengono a famiglie con reddito, calcolato con il sistema Isee, non superiore a 10.632,94 euro. Per essere ammessi alla liquidazione del beneficio, l’importo minimo della spesa sostenuta e documentata deve essere di 51,66 euro. Per quanto riguarda la tempistica: entro il 28 gennaio 2010 scade il termine per presentare la domanda di ammissione ai benefici, entro il 26 febbraio 2010 i Comuni dovranno far pervenire alla Regione il numero degli aventi i requisiti, entro il 19 marzo 2010 la Regione provvederà al riparto dei fondi ai Comuni. Ai Comuni spetterà poi di contattare gli interessati, anche per consentire a chi lo ha scelto di poter usufruire della borsa di studio mediante detrazione fiscale. Il provvedimento e la relativa modulistica verranno pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria e nei siti www.formazionelavoro.regione.umbria.it (voce bandi) e www.regione.umbria.it (voce bandi).
23/11/2009 ore 0:49
Torna su