20/11/2019 ore 02:31
Coltellate tra tunisini davanti a un bar di Corso Tacito, ferito un uomo, arrestato l'aggressore
Coltellate tra tunisini. E' successo qualche sera fa davanti ad un bar di Corso Tacito, dove un tunisino di 31 anni avrebbe assestato tre fendenti ad un suo connazionale, ferendolo in modo non grave. L'accoltellamento sarebbe avvenuto nel corso di una violenta lite scoppiata tra un gruppo di tunisini, sembra per questioni legate allo spaccio di droga. Lo straniero č stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio ed ora si trova rinchiuso nel carcere di Vocabolo Sabbione. Il presunto aggressore, risultato clandestino e tossicodipendente, č stato bloccato dalla squadra mobile in collaborazione con quella volante, dirette da Marco Chiacchera e Ruggero Isernia. I fatti sono accaduti nella serata di mercoledė, intonro alle 23, nei pressi di un locale pubblico in corso Tacito. Qui č scoppiata una lite tra un gruppo di tunisini e, stando a quanto riferito dalle forze dell'ordine, il trentunenne avrebbe colpito con una coltellata a un fianco e due alle mani un connazionale di 39 anni, in regola con il permesso di soggiorno ma anche lui ritenuto orbitante nel mondo dello spaccio di droga. Le ferite riportate dal nordafricano sono apparse superficiali e in ospedale l'uomo ha subito fornito le prime indicazioni alla polizia che cosė ha potuto rintracciare il colpevole dell'aggressione, intercettato dagli agenti nei pressi del Sert dell'ospedale.
31/10/2009 ore 0:08
Torna su