20/11/2019 ore 14:58
Terni: giovedi 29 ottobre si celebra la "Giornata mondiale della psoriasi", iniziative presso il "S.Maria"
Giovedi 29 ottobre, in oltre cinquanta nazioni, si celebra la Giornata Mondiale della Psoriasi. Si tratta di una campagna informativa destinata a migliorare la conoscenza della popolazione su questa malattia che colpisce oltre 130 milioni di persone nel mondo e 3 milioni di Italiani. Dal 2004 la giornata mondiale della psoriasi è inserita nel calendario dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. L'Associazione "Amici della Pelle" di Terni ha deciso di celebrare questa giornata mettendosi a disposizione, con il supporto di medici della Clinica Dermatologica dell'Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni, per fornire informazioni sulla psoriasi, sulle sue caratteristiche, sulle diverse possibilità terapeutiche e sui Centri PsoCare per la cura della psoriasi e dell'artrite psoriasica. L'iniziativa vuole, inoltre, contrastare i pregiudizi su questa malattia, dovuti alla scarsa informazione, e mettere in risalto i disagi di natura sociale, psicologica ed emotiva che tale patologia crea in chi ne è colpito. Giovedì 29 ottobre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, i volontari dell'associazione Amici della pelle e gli specialisti della Clinica Dermatologica saranno presenti presso la Sala Conferenze dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni per parlare con la gente che vuole saperne di più sulla psoriasi e favorire così un contatto tra medico e paziente. L’International Police Association (meglio conosciuta come I.P.A.) collabora con l'associazione “Amici della Pelle” nell'organizzazione di questo evento. Anche l’associazione I.P.A., sodalizio di livello internazionale che nel contesto ternano annovera oltre 50 soci appartenenti alle diverse Forze di Polizia, vuole richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica verso quelle patologie dermatologiche che causano difficoltà fisiche e psichiche per coloro che ne sono affetti. Difficoltà amplificate, nel caso di coloro che indossano una divisa, dal continuo contatto con la collettività.



25/10/2009 ore 12:26
Torna su