25/09/2020 ore 11:17
Ottantatreenne ternana coinvolta in un giro di droga, la donna faceva da corriere nascondendo dosi di eroina nel reggiseno
Faceva da corriere, nascondendo dentro al reggiseno la droga da portare da un luogo all'altro. Nulla di originale se non fosse che la protagonista della vicenda fosse una donna di 83 anni di Terni, la quale nascondeva eroina nel reggiseno per poi consegnarla ad un pregiudicato che la spacciava. La donna, residente a Terni, era da tempo tenuta d'occhio dagli agenti che ne seguivano gli strani movimenti. Insieme con la figlia M.P., pregiudicata di 43 anni, arrivava periodicamente a Roma da Terni con il treno, e dopo aver sostato nell'appartamento di un pregiudicato nel quartiere della Magliana, se ne tornava a casa. L'abitazione, di proprietà di M.G. romano di 52 anni, era la sede di smistamento dell'eroina. La droga era tenuta dalla spregiudicata nonnetta dentro al reggiseno; l'uomo, che tra l'altro si trovava agli arresti domiciliari, utilizzava il permesso di uscire per lavorare come meccanico nel quartiere di Trastevere, ma più che per lavorare usciva proprio per spacciare. Ad indagine conclusa, gli agenti del commissariato Esposizione hanno sorpreso M.G. mentre vendeva la droga a un tossicodipendente che al momento del blitz, ha anche aggredito un agente causandole lesioni al gomito, guaribili in 8 giorni. M.G. e M.P. sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, la madre di M.P., vista l'età avanzata, è stata denunciata in stato di libertà in concorso per lo stesso reato e D.P.A. 41enne romano, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nell'appartamento del pergiudicato i poliziotti hanno sequestrato 1.500 euro provento dell'attività di spaccio.

9/10/2009 ore 0:10
Torna su