20/11/2019 ore 03:03
A 90 allora sul raccordo mentre legge la Gazzetta dello Sport aperta sul volante, multato un ternano di 38 anni
Appassionato di sport. Al punto da non resistere alla tentazione di leggere il giornale mentre guida. A 90 allora lungo un raccordo autostradale, con il quotidiano sportivo appoggiato sul volante. E' accaduto lungo il raccordo Firenze-Pisa-Livorno e il protagonista del singolare episodio è un ternano di 38 anni il quale, a bordo di una monovolume stava dirigendosi verso la città della torre pendente. L'uomo viaggiava a 90 allora con la "Gazzetta dello Sport" aperta sullo sterzo. Un fatto insolito, che non è sfuggito all'occhio vigile di due agenti della polizia stradale di Pisa che viaggiavano nella stessa direzione del ternano. Ma il fatto più curioso e che quando i poliziotti hanno affiancato la monovolume il ternano abbia continuato a leggere come se niente fosse. A questo punto gli agenti hanno tirato fuori la paletta e fermato lo stravagante automobilista al quale hanno contestato l'infrazione. Che non è sicuramente di quelle da sottovalutare in quanto si tratta a nostro avviso di una mancanza da ritenersi grave, per la propria incolumità e per quella degli altri. Ma chi ha redatto il Codice della Strada non deve pensarla allo stesso modo, tanto che il ternano se l'è cavata con una multa di soli 74 euro e la decurtazione di un solo punto sulla patente. Multa e decurtazione comminate "per non avere la libertà di movimento necessaria per effettuare tutte le manovre che la guida di un veicolo richiede". Insomma pare strano che leggere un giornale mentre si guida venga ritenuto dal CdS meno grave del parlare al telefonino o del non indossare le cinture di sicurezza.
8/10/2009 ore 12:45
Torna su