21/07/2019 ore 10:31
Scuola, Aldo Traccheggiani (La Destra) lancia l'allarme sul caro-libri: "un fenomeno che va contrastatato duramente"
“Come ogni anno si ripete il solito problema del costo dei libri di testo che dissangua le famiglie e a cui nessuno riesce a porre un freno. A nulla sono serviti i tetti di spesa previsti dal ministero dell’Istruzione, visto che sia in Umbria che nel resto d’Italia vengono continuamente sforati e ben oltre il 10 per cento consentito”. È quanto dichiara il consigliere regionale de La Destra, Aldo Tracchegiani, a pochi giorni dalla ripresa dell’anno scolastico. Tracchegiani annuncia di voler “proporre un ordine del giorno per la prossima seduta della III Commissione, di cui faccio parte, affinché si discuta la mia proposta di legge sulle misure volte al contrasto del fenomeno del caro libri. Dopo un anno dalla sua presentazione, infatti, questo atto è stato completamente ignorato, pur essendo l’unica risposta ad un problema che tutti denunciano ma per cui nessuno si muove. Al contrario, con l’istituzione del comodato d’uso dei libri di testo, l’inserimento di cicli pluriennali per il rinnovo dei libri di ogni singola classe, l’utilizzo di testi prodotti con carta riciclata e le disposizioni per i singoli istituti volte a creare un rapporto più stretto e trasparente tra docenti e famiglie, si riuscirebbe a dare finalmente una scossa a questa situazione, mettendo l’Umbria all’avanguardia per il contrasto al rincaro dei libri ma anche ad una nuova e più completa gestione dei rapporti con gli istituti”. Il capogruppo regionale de La Destra annuncia anche di voler presentare un analogo ordine del giorno in Consiglio regionale, lamentando come i suoi atti “vengano puntualmente lasciati ad impolverarsi nei cassetti, anziché trovare la necessaria discussione in Aula. “È ora che le proposte maturate in questa legislatura, che fra pochi mesi andrà a concludersi, trovino udienza e siano fonte di un dibattito serio e maturo – conclude Tracchegiani – poiché la maggioranza e la popolazione umbra potrà solo trovare giovamento dall’apporto delle idee e della capacità amministrativa de La Destra”.
26/9/2009 ore 0:35
Torna su