10/07/2020 ore 09:34
Botte da orbi tra macedoni che litigano per questioni di donne, tutti denunciati per rissa
Si sono picchiati fino a farsi male. Botte da orbi e tutto, a quanto sembra, per dei motivi di gelosia nel corso di quello che è sembrato a tutti gli effetti un regolamento di conti. Cinque uomini, tra i 20 ed i 37 anni, di nazionalità macedone, tutti residenti nella zona di Narni ed in regola con il permesso di soggiorno, qualche giorno fa si sono dati appuntamento lungo la strada di Funaria nei pressi dell’ex distributore di gpl e qui hanno cominciato a discutere. Dalle parole i cinque, che erano arrivati sul posto a bordo di due macchine, sono ben presto passai ai fatti, tanto che di lì a poco si è scatenata una rissa collettiva. Una persona che transitava per caso con la sua auto lungo la strada, ha pensato bene di avvertire i carabinieri e poco dopo è arrivata una pattuglia dei militari della stazione di Narni Scalo. Ma all’arrivo dei militari i cinque avevano smesso di picchiarsi: addosso e sui loro volti, tuttavia, erano evidenti i segni delle percosse; quasi tutti sanguinavano ed erano doloranti. I carabinieri li hanno accompagnati al pronto soccorso dove i sanitari di turno li hanno medicati, stilando poi un referto con una prognosi di circa 7 giorni per ognuno di loro. Dall’ospedale i cinque facinorosi sono passati alla caserma dove ad attenderli c’era il luogotenente Guglielmo Apuzzo che li ha interrogati per capire i motivi che avevano determinato la scazzottata. Bocche cucite da parte degli stranieri, che hanno abbozzato delle giustificazioni ritenute poco plausibili dai carabinieri. La zuffa sarebbe scoppiata, comunque, per via di una ragazza. I cinque sono stati tutti denunciati a piede libero per rissa aggravata. I militari hanno anche sequestrato mazze, bastoni ed un martello, tutti oggetti sporchi di sangue, usati nel corso della rissa.
5/9/2009 ore 1:26
Torna su