10/08/2020 ore 10:19
Controlli della polizia sul territorio, denunce per furto e per infrazioni al Codice della Strada, multati tre clienti di prostitute
Aveva rubato un casco e dei documenti dal bauletto di uno scooter, ma era stato ripreso dalle telecamere di una banca e grazie alle immagini il ladro è stato riconosciuto e denunciato. Il colpo era stato fatto ai danni di una signora la quale si era rivolta alla polizia per denunciare l'accaduto. La donna aveva parcheggiato il suo ciclomotore una via del centro, vicino ad un istituto di credito dotato di telecamera posizionata all’ingresso. I poliziotti provvedevano così ad acquisire le immagini registrate dall'impianto di videosorveglianza della banca e durante la loro visione, veniva identificato l’autore del reato, un pregiudicato ternano di 50 anni, il quale ha ammesso le sue responsabilità permettendo tra l’altro il recupero della refurtiva che è stata restituita alla deribata. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato.
Gli interventi della polizia negli ultimi giorni hanno interessato un pò tutto il territorio. Attraverso continui posti di controllo sono state identificate 110 persone e controllati 60 veicoli. Nel contesto sono state elevate 12 contravvenzioni per violazioni al C.d.S. e sequestrate tre autovetture perché prive di copertura assicurativa. I veicoli erano stati lasciati dai rispettivi proprietari in parcheggi isolati e periferici. Le attività preventive hanno interessato anche le zone abitualmente frequentate da prostitute e in questo frangente la polizia ha contravvenzionato quattro clienti con la sanzione di 160 euro per non aver rispettato l'ordinanza sindacale in atto.
28/8/2009 ore 13:43
Torna su