24/01/2020 ore 03:53
Viabilità: la giunta comunale ternana esprime parere favorevole riguardo al tracciato della nuova autostrada per Roma
La giunta comunale di Terni ha dato il proprio parere positivo al corridoio autostradale Civitavecchia-Orte-Mestre. Un assenso accompagnato da due condizioni. Una decisamente rilevante: “Siano presi in considerazione le ipotesi di tracciato alternativo al potenziamento della Terni-Orte, attraverso il nuovo tracciato della Sabina, come integrazione del raccordo Terni Orte”. Il Comune di Terni ha irrobustito l’ipotesi del tracciato della Sabina con un proprio studio di fattibilità, prevedendo due ipotesi: la prima con il raccordo diretto con Passo Corese e la seconda che, dopo il primo tratto fino a Torri in Sabina, si raccorda anticipatamente con l’A1 all’altezza di Ponzano Romano. Il ‘tracciato Sabino’ consentirebbe, si legge nel deliberato dell’esecutivo di Palazzo Spada, “un collegamento diretto tra Terni e l’area romana con un notevole risparmio di tempi e di costi del trasporto per tutte le relazioni che da Terni, e più in generale dall’Umbria, sono dirette verso la Capitale.” Una riduzione di percorsi che varrebbe anche per “le distanze che attualmente separano l’area veneziana e friuliana con la Capitale”. La secondo ‘condizione’ posta dalla giunta comunale è quella che riguarda la realizzazione di “un sottovia a sud dell’esistente zona artigianale di San Gemini per consentire il raccordo fra la variante dell’abitato di Gabelletta nel comune di Terni e lo svincolo “Terni Nord-San Gemini”. Il vicesindaco, con delega alle infrastrutture, Libero Paci, oltre a sottolineare “i numerosi benefici ”già argomentati nell’atto deliberativo, evidenzia che “il tracciato proposto valorizza ulteriormente il ruolo dell’area ternana sul piano nazionale e in particolare quale punto centrale di raccordo fra l’Umbria, l’alto Lazio e la Capitale. Ci attendiamo pertanto che la nostra proposta venga attentamente valutata dalla Regione in sede di formulazione del parere e quindi dall’Anas a cui competono le scelte definitive”.

28/8/2009 ore 0:19
Torna su