28/01/2020 ore 04:49
Terni: dalla Confcommercio forti critiche nei confronti di chi organizza le sagre senza rispettare le leggi
Nel pieno della stagione delle sagre la Confcommercio di Terni torna ad esprimere le proprie forti perplessità rispetto a manifestazioni "che troppo spesso servono solo a finanziare soggetti privati, non svolgendo affatto una funzione di valorizzazione delle tradizioni e dei prodotti locali". Non solo, secondo la Confcommecrio, molto spesso queste iniziative presentano "molti dubbi sul rispetto dei regolamenti igienico-sanitari, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e sui rapporti di lavoro con il personale utilizzato". "Mentre le attività di ristorazione regolarmente autorizzate - si legge in un comunicato - e che assicurano il servizio tutto l´anno sono soggette ai giusti controlli di, ASL, NAS, INPS, INAIL, Direzione Lavoro, Vigili Urbani, Imposte Dirette e Finanza, che tuttavia in qualche caso addirittura si sovrappongono, le sagre 'mordono e fuggono' nei due o tre mesi in cui si può fare business, spesso inventandosi improbabili celebrazioni di prodotti che nulla hanno a che vedere e ben poco caratterizzano il nostro territorio. Ogni ristoratore onesto - continua la nota di Confcommercio - ha il diritto di chiedere che la stessa solerzia con cui egli viene costantemente controllato da almeno una decina di diversi organi di vigilanza sia applicata anche nelle verifiche alle tante sagre e gli stessi consumatori hanno altrettanto diritto a sapere come viene conservato, preparato e somministrato ciò che gli viene servito anche nell´ambito di questi eventi. Infine Confcommercio non può non tornare a sottolineare - a maggior ragione in questi tempi di crisi - come sia particolarmente disdicevole e quindi da combattere, una eventuale concorrenza sleale che si avvalga di lavoro nero anche minorile, di assenza di misure di prevenzione per la sicurezza di consumatori ed addetti e che non si avvale -perché costosi- di strumenti e procedure igienico sanitarie idonee a garantire la salubrità dei prodotti".
(Foto di repertorio)
12/8/2009 ore 10:35
Torna su