27/01/2020 ore 17:10
Litiga con una prostituta, la minaccia con una pistola poi scappa, denunciato un trentenne ternano
Litiga con una prostituta e per intimorirla le punta contro una pistola. Si allontana a bordo della sua auto ma viene rintracciato dai carabinieri che lo hanno denunciato per porto illegale di armi e minaccia aggravata. Protagonista della singolare avventura un ternano (F.E.) di 30 anni, di professione guardia giurata. L’uomo ieri sera nella zona del cimitero ha abbordato una prostituta rumena di 20 anni con la quale ha iniziato a trattare sul prezzo e sul tipo di prestazione che la giovane avrebbe praticato. I due non si sarebbero messi d’accordo, ne è nata una discussione che il trentenne avrebbe deciso di interrompere tirando fuori la pistola di ordinanza e puntandola verso la ragazza. Poi ha rimesso in moto e si è allontanato a bordo della sua Mercedes. La prostituta non si è persa d’animo, ha chiamato i carabinieri raccontando loro l’episodio e poco dopo un pattuglia del radiomobile ha rintracciato l’auto con l’uomo a bordo in una via poco distante. Dopo essere stato riconosciuto dalla ragazza il trentenne è stato denunciato per porto illegale di armi e minaccia aggravata. L’arma è stata posta sotto sequestro.
Nel corso dell’ultimo fine settimana i carabinieri hanno effettuato numerosi controlli antiprostituzione che hanno permesso di controllare due clienti che si erano appartatati con delle giovani prostitute. Nei loro confronti è scattata la contravvenzione prevista dall’ordinanza sindacale che vieta la fermata nei luoghi frequentati dalle prostitute.
3/8/2009 ore 12:36
Torna su