19/11/2019 ore 18:48
Ozono e polveri sottili oltre la soglia in vari punti della conca a causa del caldo torrido
Ozono in ascesa in vari punti della conca ternana. Il caldo torrido degli ultimi giorni ha determinato un netto peggioramento riguardo alla qualità dell'aria che si respira nel capoluogo e nelle cittadine che circondano la conca. Le centraline di Terni e Narni hanno registrato superamenti dei valori dell’ozono venerdì scorso, con valori compresi, nelle ore più calde della giornata, fra 180,7 e 199,4 mcg/mc nel capoluogo e fra 182,7 e 198,5 mcg/mc a Narni. Le centraline interessate sono state Le Grazie, Verga, Carrara, Borgo Rivo, Narni Scalo, San Girolamo e Feronia. In nessun caso si è arrivati alla soglia di allarme (240 mcg/mc). Sabato e domenica invece i sensori hanno evidenziato una sensibile attenuazione del fenomeno con concentrazioni tutte entro la soglia di informazione fissata a 180 mcg/mc. Sempre venerdì la stazione di Pisciano ha registrato un valore di pm 10 pari a 74,5 mcg/mc.
27/7/2009 ore 13:39
Torna su