13/11/2019 ore 13:09
Maxi rissa tra rumeni ed albanesi in piazza Tacito, panico tra la gente, sei arresti
Botte da orbi ieri sera (sabato) in piazza Tacito dove si sono scontrate due bande composte da giovani albanesi e rumeni. Erano circa le 22 circa quando i gruppi si sono affrontati nella zona compresa tra piazza Tacito e viale della Stazione. In tutto sei persone (tre per parte), di età compresa tra i 20 ed i 30 anni, rispettivamente albanesi, di cui uno già con precedenti specifici e rumeni, che hanno iniziato a picchiarsi facendo uso di mazze ferrate, bastoni, sfollagente e noccoliere. La colluttazione è stata sedata grazie al tempestivo intervento di tre pattuglie dei carabinieri ed una volante della polizia. Nello scontro sono stati coinvolti anche tre ragazzi ternani, che si sono trovati, loro malgrado, nel mezzo della rissa ricevendo alcune spinte e pugni che hanno procurato loro lievi lesioni guaribili in alcuni giorni, mentre la loro macchina è stata danneggiata dalle armi brandite dagli stranieri. Nel corso degli scontri sono state danneggiate anche due macchine di proprietà di due rumeni coinvolti. Gli stranieri implicati nella bagarre hanno riportato varie ferite, il più grave ha subito un’infrazione della clavicola guaribile in 20 giorni. La causa dell’accaduto sembra da ricercare in alcuni precedenti danneggiamenti di autovetture avvenuti tra i due gruppi. I carabinieri intervenuti hanno tratto in arresto tutte e sei le persone coinvolte per rissa, danneggiamento e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere che questa mattina sono state associate alla Casa Circondariale di Sabbione, a disposizione dell’A.G. che ha programmato per domani mattina la direttissima.
(Nella seconda foto un particolare degli arnesi usati dagli stranieri per picchiarsi e che sono stati sequestrati dai carabinieri)
12/7/2009 ore 15:54
Torna su