13/08/2020 ore 19:33
Viabilità, pioggia di milioni di euro per la manutenzione della E/45, Dottorini (Verdi) insiste: non si faccia diventare un'autostrada
“Gli umbri hanno sopportato le conseguenze di troppe promesse illusorie che hanno soltanto dirottato i fondi su progetti fittizi e velleitari. Lo stanziamento di 12 milioni di euro per la manutenzione della E/45 è una buona notizia, che va nella direzione che noi, al contrario di altre forze politiche di destra e sinistra, sosteniamo da sempre. La E/45 ha bisogno di una grande opera di manutenzione e messa in sicurezza, evitando cantieri trentennali, ma puntando invece sulla sua funzionalità e sull’adeguamento agli standard europei". Oliviero Dottorini, capogruppo dei Verdi e civici in consiglio regionale, commenta così la notizia dell’aggiudicazione da parte di Anas dei lavori per la manutenzione della E/45. “Le tante fanfare che periodicamente tornano a proporre la chimera di una trasformazione in autostrada – aggiunge Dottorini - sanno di esprimere opinioni quanto meno discutibili e improponibili per una regione come l’Umbria. Gli umbri in questi anni hanno sopportato le conseguenze di troppe promesse illusorie e truffaldine, continuando a fare i conti con un’arteria ridotta in condizioni pietose e non in grado di garantire i minimi standard di sicurezza. La politica degli annunci del governo Berlusconi è ormai collaudata e per questo oggi dobbiamo prenderci con molta soddisfazione i fondi per una manutenzione indispensabile, lasciando a lobbies collaudate e schieramenti politici trasversali il compito di sbandierare la chimera di un'autostrada che non c'è. Gli umbri sanno cosa significherebbe vendere ai privati un'opera pubblica di quelle dimensioni e vedono ogni giorno le condizioni in cui è stata ridotta la E/45 dalla trascuratezza dei governi e da chi ha preferito dirottare i fondi su progetti fittizi e velleitari pur di non affrontare l'emergenza dell'oggi che si chiama adeguamento e messa in sicurezza".
27/7/2009 ore 0:43
Torna su