17/02/2020 ore 08:07
Serata movimentata a Borgo Rivo dove un 40enne distrugge a colpi d'ascia l'Audi del suo ex datore di lavoro
Si reca presso l’azienda dove aveva lavorato per chiedere del denaro che secondo lui gli spettava e senza sentir ragione, brandendo un’ascia, comincia a minacciare i due titolari. In preda ad un raptus furioso esce fuori e scaglia la sua rabbia su l’auto di uno dei due - una Audi A/4 – colpendola ripetutamente con l’ascia. Solo l’arrivo della polizia riuscirà a fermare l’ira dell’uomo che viene bloccato ed arrestato. Il fatto è accaduto ieri sera nella zona di Borgo Rivo ed ha visto protagonista un cinese 40enne, in regola con il permesso di soggiorno, il quale dopo aver chiuso il proprio rapporto di lavoro con i suoi connazionali che gestiscono un maglificio a Borgo Rivo e ritenendo di avanzare dei soldi da costoro, ieri sera con un’ascia in mano è entrato nel capannone ed ha cominciato a minacciare i presenti. I due titolari hanno tentato di farlo ragionare ma non c’è stato verso; poi l’uomo è sceso in strada e qui ha cominciato a sferrare violenti colpi d’ascia all’Audi che era parcheggiata nei pressi del maglificio, distruggendo in modo grave sia la carrozzeria che i vetri. All’arrivo della polizia la furia dell’uomo non si è placata, gli agenti con uno stratagemma hanno distratto il cinese che poi è stato arrestato per danneggiamento, minaccia aggravata e porto d’armi abusivo e quindi ristretto presso le camere di sicurezza della Questura di Terni. L’uomo è stato processato per direttissima questa mattina ed il giudice gli ha inflitto una pena di due mesi e 20 giorni, prima di rimetterlo in libertà.

29/5/2009 ore 12:05
Torna su