12/11/2019 ore 14:39
Terni: la Guardia di Finanza promuove nelle scuole una campagna di sensibilizzazione per far conoscere le attività del Corpo
La Guardia di Finanza entra nelle scuole elementari. Lo fa per scopi educativi, per abituare i piccoli alunni a scoprire rischi e rispetto delle regole. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Terni, nell’ambito della campagna di comunicazione dell’immagine istituzionale del Corpo, ha effettuato degli incontri con i bambini delle classi terze, quarte e quinte degli istituti scolastici “Giuseppe Mazzini” e “XX Settembre” di Terni. Il progetto è patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dal Ministero della Gioventù e dal Comitato italiano per l’Unicef. Nel corso degli incontri è stato illustrato alla giovane platea il contenuto e le finalità dell’iniziativa editoriale del Corpo rappresenta dal fumetto denominato "Finzy il Grifone", strumento comunicativo duttile, accattivante e di immediata percezione, con lo scopo di illustrare in maniera semplice e comprensibile la moderna missione del Corpo quale polizia economica e finanziaria vicina alle esigenze dei cittadini di qualunque età e sensibilizzare sulla tematica della legalità, quale premessa formativa indispensabile per la diffusione della cultura del rispetto delle norme democratiche e dei valori civili. Agli alunni sono state distribuite numerose copie della pubblicazione e, nel contempo, militari del comando provinciale hanno esposto i compiti e l’attività svolta dal Corpo della Guardia di Finanza. I bambini, estremamente interessati e partecipi all’incontro, hanno interagito con i relatori ponendo numerose domande, inerenti sia l’attività istituzionale sia realtà attuali quali la lotta al traffico delle sostanze stupefacenti ed all’azione di contrasto all’immigrazione clandestina. Gli incontri sono stati corroborati dalla presenza di una unità cinofila del Centro Addestramento di Specializzazione – Corso Allevamento e Addestramento Cinofili Guardia di Finanza di Castiglione del Lago (Pg), che ha effettuato delle dimostrazioni di ricerca e ritrovamento di sostanze stupefacenti. Il corpo docente degli istituti scolastici visitati, ha espresso viva soddisfazione per l’iniziativa posta in essere e per l’interesse suscitato dagli argomenti trattati, nei giovani alunni.

15/5/2009 ore 12:45
Torna su