22/11/2019 ore 21:08
Viabilità: riprendono i lavori per completare il tratto mancante della Terni-Orte-Viterbo-Civitavecchia
Buone notizie per il completamento del raccordo autostradale Terni-Orte-Viterbo-Civitavecchia. Il tronco finale, quello che dovrebbe congiungere la zona di Vetralla con Civitavecchia, vedrà nei prossimi giorni l'avvio del cantiere che permetterà di realizzare un altro pezzo di superstrada. La notizia rimbalzata dal Lazio è stata accolta con soddisfazione negli ambienti politici di Terni. L’amministrazione provinciale ha commentato favorevolmente l’avvio del cantiere per la realizzazione del tratto Vetralla-Tuscania della superstrada Terni-Orte-Viterbo-Civitavecchia. Il presidente Andrea Cavicchioli ha sottolineato come il progetto costituisca un elemento di notevole rilevanza per il sistema infrastrutturale della provincia di Terni e per il rispetto degli impegni assunti. Il Patto di territorio a suo tempo sottoscritto alla Presidenza del Consiglio con le istituzioni umbre prevedeva infatti quest’infrastruttura fra gli obiettivi qualificanti. Lo stralcio funzionale in questione riguarda 7,5 Km per un costo di 50 milioni di euro ed è si inserito nel progetto complessivo della costruzione di ulteriori 30 Km con stanziamenti di circa 300 mln di € di cui 100 già messi a disposizione dalla Regione Lazio e gli altri 200 a carico dello Stato. Secondo il presidente della Provincia è necessario insistere ad ogni livello, tenendo anche conto del fatto che l’arteria è ricompresa nell’asse viario Mestre-Orte-Civitavecchia. In questo contesto, sempre a parere di Palazzo Bazzani, dovrà proseguire l’impegno delle istituzioni umbre per giungere in tempi rapidi al completamento dell’opera in tutti i suoi aspetti e per inserire il raccordo Terni-Orte e il casello autostradale di Orte nella programmazione prioritaria di Anas e Autostrade essendo, queste, necessità oggettive in grado di rispondere in maniera adeguata alle esigenze dell’Umbria e in particolare del territorio ternano sia sotto il profilo del sostegno alle attività produttive che del turismo. Il massimo responsabile della Provincia ha anche fatto notare che il collegamento con il porto di Civitavecchia, che sta sempre più acquisendo importanza fondamentale per gli scambi commerciali e turistici anche in considerazione del ruolo svolto per le crociere, è per il territorio provinciale di Terni un fattore di grande importanza per il quale occorre l’impegno di tutti i soggetti preposti.
14/5/2009 ore 12:43
Torna su