10/08/2020 ore 10:47
Caccia: troppi cinghiali a spasso nelle campagne della provincia, varato un provvedimento per abbatterne più di duemila
L'amministrazione provinciale di Terni ha approvato un provvedimento per l’abbattimento straordinario di oltre 2 mila cinghiali, nell’ambito delle attività di contenimento della specie per la tutela delle colture agricole e il mantenimento dell’equilibrio naturale degli animali. L’atto approvato da Palazzo Bazzani fa seguito a quello della Giunta regionale dell’Umbria relativo al piano straordinario di contenimento della specie cinghiale che delega alle Province i compiti esecutivi in materia di gestione dei cinghiali. L’abbattimento straordinario interesserà i distretti e le zone protette in stretta collaborazione con le squadre di cinghialisti che opereranno nei settori loro assegnati. L’attività, che prevede anche la sinergia con l’Atc n. 3 e, ove necessario, il supporto della Comunità montana nelle aree a parco, è finalizzata soprattutto a ridurre sensibilmente i danni alle colture agricole e verrà esercitata solo in quelle zone dove è stata accerta l’eccedenza del numero di animali rispetto alle esigenze di equilibrio della specie. Dall’Assessorato alla Caccia spiegano che gli interventi programmati rientrano in un piano operativo regionale e sono finalizzati a tutelare gli agricoltori e ad incidere solo laddove si riscontrino effettive necessità.

8/5/2009 ore 14:25
Torna su