21/01/2020 ore 17:43
Terni: scoperto dormitorio abusivo sotto al ponte di via Carrara, era occupato da polacchi e nordafricani
Un dormitorio sotto al ponte di via Carrara. E’ stato scoperto e smantellato all’alba di oggi dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione e della Squadra Mobile e da quelli della Polizia Municipale di Terni. Sotto all’arcata del Ponte Caraciotti sono stati sorpresi mentre ancora dormivano sei cittadini stranieri (tre polacchi, un marocchino, un moldavo ed un ucraino), tutti già noti alle forze dell’ordine perchè dediti al vagabondaggio ed alla commissione di reati contro il patrimonio e nei confronti dei quali erano già stati disposti in precedenza decreti di espulsione e fogli di via obbligatori, con divieto di ritorno nel Comune di Terni. Sotto il ponte, ove era stato allestito un vero e proprio dormitorio, con reti, materassi, mobilio vario, coperte ed attrezzatura da cucina, è attualmente in corso una opera di bonifica da parte di operai del Comune di Terni. I cittadini polacchi, poichè privi delle condizioni necessarie per soggiornare legalmente in Italia, verranno muniti di provvedimento di allontanamento, uno di questi, già gravato da precedenti penali, verrà coattivamente rimpatriato dalla frontiera aerea di Roma Fiumicino. Il cittadino ucraino inottemperante a precedente provvedimento di espulsione verrà accompagnato al più vicino Centro di Identificazione ed Espulsione, mentre per gli altri due, in possesso di ricevute di rinnovo del permesso di soggiorno è stata avviata la procedura di rifiuto. Un cittadino polacco ed un cittadino marocchino sono stati deferiti alla Autorità giudiziaria per inosservanza del foglio di via obbligatorio disposto dal Questore di Terni. L’operazione odierna segue di qualche settimana, l’intervento di bonifica dell’area di via del Lanificio ove venne individuato ed espulso un cittadino marocchino irregolarmente presente nel territorio nazionale e con precedenti penali in materia di stupefacenti. Negli ultimi giorni, l’Ufficio Immigrazione della Questura di Terni ha proceduto alla espulsione di 17 cittadini extracomunitari, tre dei quali rimpatriati direttamente nel paese di origine (Albania, Marocco, Tunisia ) ed altri cinque accompagnati presso diversi C.I.E. nel territorio nazionale; i restanti sono stati muniti di ordine del Questore di allontanamento entro 5 giorni.
(Nella foto agenti della Questura e della Municipale mentre controllano la zona dove dormivano gli stranieri)
23/4/2009 ore 12:40
Torna su