20/01/2020 ore 21:46
Sicurezza: è Paolo Baiardini il nuovo presidente della Commissione Antimafia istituita dalla Regione dell'Umbria
La Commissione d’inchiesta del Consiglio regionale sulle infiltrazioni mafiose in Umbria, ha designato Paolo Baiardini quale nuovo presidente, dopo l'elezione di Fabrizio Bracco alla presidenza dell'Assemblea. La Commissione, composta dai consiglieri Armando Fronduti (vicepresidente), Ada Girolamini, Stefano Vinti, Enrico Sebastiani, ha confermato il programma di attività che prevede incontri conoscitivi con Prefetti, Procuratori antimafia e con il presidente della Commissione parlamentare antimafia, senatore Beppe Pisanu. Subito dopo sarà la volta di associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e mondo delle imprese. Il lavoro di approfondimento sulle infiltrazioni mafiose in Umbria verrà svolto avvalendosi in modo sistematico anche della esperienza maturata dall’Università di Perugia, dove esiste una cattedra di legislazione antimafia. Uno dei primi incontri riguarderà proprio Marco Angelini, docente di legislazione antimafia e sarà seguito da quello con Luciano Tortoioli, direttore regionale ambiente, territorio e infrastrutture e responsabile dell'Osservatorio su opere pubbliche e appalti. La Commissione d'inchiesta avrà il compito di sostenere l'opera di contrasto delle amministrazioni pubbliche nei confronti della criminalità organizzata in materia di smaltimento dei rifiuti, narcotraffico e di acquisizione di imprese e attività economiche. Si pone inoltre l'obiettivo svolgere una funzione di promozione alla legalità e di informazione dell'opinione pubblica.
25/4/2009 ore 0:35
Torna su